Storia

In attuazione del Regolamento CE Nr. 2137/85 la Germania ha emesso la legge “EWIV – Ausführungsgesetz del 14/04/1988”.

In Germania il GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico) ha la denominazione EWIV (Europäische wirtschaftliche Interessenvereinigung).

Questa prima società europea poteva essere costituita in Germania a partire dal 1 gennaio 1989.

Aspetti formali e legali

Una EWIV deve avere almeno due soci con sede in due Stati diversi dall’Unione Europea. I membri/soci della EWIV possono essere persone fisiche e giuridiche.

Ad una EWIV si applicano le norme del § 124 HGB (Codice Commerciale tedesco) = le norme sulla OHG (Offene Handelsegesellschaft = s.n.c.).

Una EWIV deve avere un amministratore che rappresenta la società verso terzi e anche davanti alle autorità giudiziarie: la EWIV detiene la legittimazione attiva e passiva.

L’atto costitutivo della EWIV deve indicare la sede della società, l’oggetto sociale e tutti i dati dei soci.

La EWIV viene iscritta nel registro delle imprese, sezione “società di persone”. Lo statuto può prevedere la suddivisione degli obblighi e dovere e della responsabilità tra i soci. Nei confronti di terzi la EWIV risulta una società solidale.

La EWIV non ha scopo di lucro e non viene tassata. L’amministratore deve garantire una contabilità ordinaria e il bilancio a fine anno. Il bilancio attribuisce l’individuale risultato economico al rispettivo socio.  Non esiste una EWIV a “responsabilità limitata”.

Vantaggi e rischi

Ratio e obiettivo di una EWIV non è l’attività propria e diretta della società a scopi economici (produzione o commercio). La EWIV svolge anzi, per i suoi membri, un’attività accessoria ed è idonea come piattaforma per la promozione ed il raggiungimento degli obiettivi comuni dei soci.

In questo modo i soci possono dividere i costi della costituzione, della formazione e della gestione della EWIV. Ovviamente i membri della EWIV non sono in concorrenza tra loro ma si sostengono a vicenda attraverso beni e servizi complementari.

Come in una OHG (vedi sopra) tutti i soci hanno la responsabilità diretta verso terzi.

Consigli pratici

Considerando la responsabilità personale e solidale dei soci verso terzi, non è consigliabile entrare in una EWIV come persona fisica oppure come società di persone (s.n.c., s.a.s.).

All’interno della EWIV quindi, tenendo conto del rapporto tra i soci, conviene affrontare il rischio della responsabilità con un fondo di garanzia oppure con delle apposite assicurazioni.